Formazione per insegnanti – Training for Teachers

IL CLOWN DIDATTICO – THE DIDACTIC CLOWN

CORSO DI FORMAZIONE PER DOCENTI DI OGNI ORDINE E GRADO:

SCUOLA DELL’INFANZIA, PRIMARIA E SECONDARIA, DI PRIMO E SECONDO GRADO

img_5655

Questo è un corso di formazione sulla didattica attiva e laboratoriale. Mediante l’utilizzo di tecniche circensi e teatrali, il conduttore racconta storie fantastiche e scientifiche e propone giochi interattivi  per ricreare le esperienze del circo e analizzare i fenomeni osservati. Durante le 10 ore di lezione si analizzano le varie tecniche di comunicazione ( il clown, la didattica attiva ) con gli insegnanti e ci si confronta sulle loro utilità e validitá da un punto di vista didattico e pedagogico.

IMG_2704Inoltre, il corso espone argomenti teorici relativi alla didattica disciplinare con approfondimenti sulle didattiche attive e laboratoriali. Propone numerose occasioni di riflessione, tra colleghi con formazioni differenti, in una ottica di gruppo di lavoro Verticale e Interdisciplinare. Nello specifico si sperimentano e affrontano tematiche come:

  • La Situazione Didattica, Non Didattica e A-Didattica: si prende spunto dalle considerazioni sul Triangolo Alunno Insegnante Sapere ( A – I – S) e dalla idea di lasciare A in relazione diretta con S;
  • Interattivitá Intellettuale, Fisica ed Emotiva: si discute delle differenze e potenzialitá nelle nostre esperienze di insegnanti e formatori;
  • Il laboratorio didattico interattivo: si cercano, insieme tra colleghi, le regole per la progettazione e l’ideazione, e ci si confronta su teorie ed esperienze vissute in classe;

 

COSA È IL CLOWN DIDATTICO?

Fossato5Il Clown Didattico non è il classico “pagliaccetto con parrucca a riccioli rossi e verdi, scarpe giganti e clava in mano, sempre sorridente e con la voce stridula”. Con il termine “Clown Didattico” si vuole intendere la forma con cui l’insegnante si presenta in classe. Di fatto, il clown didattico che conduce questo corso è vestito di nero, senza trucchi né ornamenti, e dimostra immediatamente di portare il massimo rispetto nei confronti dei ragazzi, dai quali esige altrettanto rispetto.

Il Clown Atrito, protagonista di questo corso, è semplicemente un insegnante un po’ speciale, con competenze di giocoleria e micromagia, capacità di ascolto e presenza scenica e abilità formate sui palcoscenici teatrali e sperimentate, collaudate nelle aule scolastiche per ragazzi di tutte le età. Il suo “potere” nella gestione del gruppo è legato all’utilizzo di tecniche del teatro dell’oppresso, gestione positiva dei conflitti e di strumenti propri dei laboratori clown. Di tali tecniche si serve per creare il contesto e facilitare situazioni didattiche e a-didattiche utili a favorire il processo di insegnamento/ apprendimento.

Il corso è stato proposto ed eseguito con soddisfazione presso numerosi istituzioni scolastiche, musei, enti e universitá in Europa e in Italia, tra questi:

  • Coop Tuttestorie Marzo/Aprile 2017 – attivato corso riconosciurto dal MIUR;
  • Coop Tuttestorie Aprile 2016 – attivati due corsi riconosciuti dal MIUR;
  • Comune di Cagliari ( 4 corsi da 10 ore per 70 insegnanti di ogni ordine e grado ) A.S. 2012/13;
  • Museo Tridentino di Scienze Naturali 2012, Trento;
  • Comune di Quartu S.E. ( 6 corsi da 10 ore per circa 110 insegnanti di ogni ordne e grado ) A.S. 2010/11;
  • Heureka, Helsinki, Finlandia, 2010;
  • Copernicus, Varsavia, Poland, 2010;
  • Scuola di specializzazione EASE, Festival della Scienza di Genova, 2010;
  • Corso per operatori di scuole di Piccolo Circo ( Univ Tor Vergata ) A.A. 2009/10 e 2011/12;
  • Master di II livello in Comunicazione Scientifica ( Univ. di Cagliari ) A.A. 2009.

Il corso “Il Clown didattico” è un lavoro anche teatrale e richiede una buona dose di disponibilità a “mettersi in gioco” con attività ed esperienze che possono toccare corde sensibili come il senso del ridicolo, il conflitto e la soluzione comica, la presenza scenica, improvvisazione e qualche cenno di teatro fisica o acrobatica.

Qual è il percorso teatrale da seguire?:

Formazione Docenti Sardegna

  • Giochi di psicomotricità e riscaldamento psicomotorio: coordinazione, ascolto, dissociazione corporea e dissociazione fisico intellettuale.
  • Brevi cenni su alcuni concetti base dello stare in scena: spazio, tempo, il corpo, la voce, il senso del ridicolo, lo sguardo, impulso, conflitto, meccanismi comici e la sconfitta.
  • Il Naso rosso: “la maschera che smaschera”
  • Improvvisazioni clown: discussione sulle metafore di alcuni giochi clown.
  • Riscaldamento fisico e mentale.
  • Cenni di acrobatica.
  • Site swap (la matematica del juggling).
  • Equilibrio e giochi di fiducia.
  • Manipolazione dei materiali.
  • Improvvisazione con oggetti.

THE DIDACTIC CLOWN

Training workshops for School Teachers from any grade and type

Pre-School, Elementary, Middle and High School – First and Second Grade

The Didactic Clown is a training workshop about active and laboratorial didactics. By using Circus and Theatre techniques, the trainer tells fantastic and scientific stories and proposes some interactive games to recreate the circus experience and analyse the observed results. During the 10-hour lessons, participants will test the different communication techniques (the clown, the active didactics) and will discuss about their utility and validity from a didactic and educational point of view.

Also, the workshop presents theoretical topics related to regulatory disciplinary didactics, deepening on the active and laboratorial didactics. It also proposes different reflexion situations between colleagues with different types of educational profile, within an Interdisciplinary and Vertical working group perspective. Specifically, teachers will experience and address different topics such as:

  • The Didactic, Non-didactic and A-Didactic Situations: This topic takes a cue from considerations about the Student – Teacher – Knowledge (A – I – S in Italian) and from the idea of linking A directly with S;

  • Intellectual, Physical and Emotional Interactivity: differences and potentials of our teaching and training experiences will be discussed;

  • Interactive Didactic Laboratory: Colleagues will find together the rules for planning and designing, and they will discuss the different theories and class experiences as well.

WHAT IS THE DIDACTIC CLOWN?

The Didactic Clown is not the typical “joker with a red and green curled wig, giant shoes and a club in his hand, always smiling and with a squeaky voice”. With the words “Didactic Clown” we intend to describe the way a Teacher presents him/herself to the class. In fact, the didactic clown that carries out this workshop is black dressed, with either any makeup or ornaments, and he shows immediately respect for the students, demanding them the same.

Clown Atrito, the main character of this workshop is, plain and simple, a little bit more special teacher, with juggling and micro-magic skills, listening and stage presence abilities, and other skills which were acquired and experimented through theatre stages and tested in the classrooms with students of all ages. His group management “power” is linked to the use of the Theatre of the Oppressed techniques, positive conflict management and specific clown laboratory tools. Atrito uses such techniques to create the context and facilitate didactic and a-didactic situations that can be useful to encourage the teaching/learning process.

The workshop has been proposed and carried out successfully through many schools, museums, institutions and universities in Europe and Italy. Some of them are as follows:

  • Tutte Storie Cooperative (March/April 2017) – Workshop recognised by the MIUR (Ministry of Education, Universities and Research)

  • Tutte Storie Cooperative (Aprile 2016) – Two Workshops recognised by the MIUR

  • Cagliari’s City Hall (Two 10-hour workshops for 70 Teachers from any grade) School Year 2012/2013

  • Natural Science “Tridentino” Museum, 2012, Trento (Italy)

  • Quartu Sant’Elena’s City Hall (Six 10-hour Workshops for around 110 Teachers from any grade) School Year 2010/2011

  • Heureka, Helsinski, Finland, 2010

  • Copernicus, Warsaw, Poland, 2010

  • EASE Specialisation School, Genoa’s Science Festival, 2010

  • Training course for small didactic circle workers (Tor Vergata University) School Year 2009/2010 and 2011/2012

  • II Level Master’s Degree in Science Communications (University of Cagliari) 2009

The “Didactic Clown” Workshop is also a theatre project and for this reason it needs a high dose of disponibility for “getting itself into the game” through activities and experiences which may hit some heartstrings, such as the sense of the ridiculous, conflict and comic problem solving, the stage presence, improvisation and a little bit of physical and acrobatic theatre.

What is the followed theatre programme?:

  • Psychomotor warm-up activities and games: coordination, listening, body dissociation and physical-intellectual dissociation.

  • Brief hints about some basic on stage concepts: space, time, body, voice, sense of the ridiculous, gaze, impulse, conflict, comic mechanism and defeat.

  • The Red Nose: “the mask that unmasks”.

  • Clown improvisations: discussing some clown games’ metaphors.

  • Body and mind warm up.

  • Site Swap (The mathematics of juggling).

  • Balance and confidence activities.

  • Manipulation of different materials.

  • Improvisation with objects.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...