… tutto si trasforma

Nulla si crea e Nulla si distrugge, ma Tutto si trasforma. 

Carissimi e carissime, 

BENVENUTE, BENVENUTI… 

avete sotto gli occhi il nuovo sito di CircoScienze.
Uno spazio nuovo, nelle intenzioni, dinamico, interattivo e partecipato.

Una prima parte statica è già pronta e visitabile, molto simile al vecchio sito, ma più leggera e semplice. E’ la storia della nostra Associazione Culturale, Le Strade di Macondo, da 10 anni impegnata nella promozione della Cultura Scientifica, dell’Arte di Strada e del Circo, in Sardegna, Italia e nel Mondo. Ma è anche parte della mia storia professionale: Ingegnere Elettronico, Ricercatore, Artista di Circo, Clown Giocoliere, ed ora, a coronamento di un sogno, Insegnante di Tecnologia alla scuola Media. Ecco… da qui mi piacerebbe partire nella mia osservazione del mondo e della scuola. Vorrei utilizzare i miei occhiali circensi per osservare la Scuola nel suo complesso oltre che i miei strumenti di circo per far Scuola.

Il mio desiderio è di pubblicare e condividere riflessioni e commenti, strategie didattiche e scelte pedagogiche con i lettori che vorranno leggere e partecipare.
Il CIRCO non esce dalla mia vita, ma deve necessariamente fare spazio alla SCUOLA, che entra prepotentemente. Insieme possiamo fare grandi cose.
Divertirci, imparare, insegnare, crescere.

Perché ora?
Perché adesso ho voglia e tempo di farlo.
Perché adesso ho concluso il periodo di prova nella scuola.
Perché ho smesso di emozionarmi all’idea di avere uno stipendio fisso ed un lavoro con diritti e doveri regolari. E’ arrivato il momento di dedicarmi con calma ad una riflessione sul mio lavoro. 

Circoscienze non si ferma ( anche se il sito web è stato colpevolmente abbandonato per due anni). 

Come ci insegna il principio di conservazione dell’Energia, 

Nulla si crea e Nulla si distrugge, ma Tutto si trasforma. 

E anche Circoscienze si trasforma. Evolve e cresce come ciascuno di noi e per fare questo ha bisogno anche di pause, correzioni, riflessioni. Occorre saper prendere le occasioni che la vita ci offre. Trasformare gli ostacoli in trampolini di lancio. Cogliere i momenti di crisi come occasioni di riflessione e rilancio. Io non sempre sono stato capace di farlo, ma sono soddisfatto del mio percorso. 

Adesso, al mio terzo anno di insegnamento curricolare, dopo venti anni di impegno educativo e didattico, sono pronto e ansioso di condividere scelte ed emozioni,  strategie e difficoltà, tecniche didattiche e sperimentazioni ludiche, proposte e reazioni degli alunni, gioie e dolori, frustrazioni e soddisfazioni. E, nel progettare questo, sono emozionato e felice ma anche preoccupato e consapevole della responsabilità che mi aspetta. 

Con questo articolo, inizio a ordinare sul blog, appunti e riflessioni, progetti e sogni, inediti e vecchie idee già pubblicate. Ma non basta, ci saranno anche tante belle cose che prendono vita in classe: le sperimentazioni didattiche con i ragazzi, le Unità di Apprendimento, il lavoro quotidiano nelle scuole in cui insegno tecnologia, spunti e dubbi, riflessioni sui tempi e sui luoghi delle mie lezioni curricolari, sulle nuove tecnologie da affrontare con i nativi digitali, sul potere del teatro nella comunicazione scolastica, o del circo nei laboratori interdisciplinari. 

Infine desidero pubblicare e riordinare tutti i miei appunti e i supporti digitali che hanno corredato i corsi di formazione per insegnanti, a partire dall’ultimo, quello dell’Aprile 2016, svolto nell’ambito della scuola di specializzazione della Coop. Tuttestorie, con cui mi onoro di collaborare. 

a presto

Pietro

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...